Un episodio increscioso sarebbe accaduto nella cena che precede la Partita del Cuore e riguarda Aurora Leone, attrice dei Jackal

Aurora Leone Jackal
Aurora Leone dei Jackal (Video Screenshot)

Dovrebbe essere un momento di solidarietà e di grande gioia, la Partita del Cuore, invece stavolta rischia di trasformarsi in un pericoloso boomerang per gli organizzatori e per la Nazionale Cantanti. Una denuncia molto forte arriva da Aurora Leone, attrice molto nota sul web per essere una delle protagoniste dei video dei Jackal. Aurora è stata regolarmente convocata per giocare alla partita ma evidentemente questo messaggio non è arrivato ad alcuni degli organizzatori della manifestazione.

Già, perché a quanto pare Aurora è stata mandata via dalla cena che precede il match benefico da alcuni dirigenti della Nazionale Cantanti, e per un motivo davvero incredibile: è una donna e lì non ci poteva stare.

Il racconto di Aurora Leone e Ciro Priello dei Jackal: “Ci hanno cacciati dall’albergo”

Aurora Leone Jackal
Aurora Leone dei Jackal (Video Screenshot)

Nel video pubblicato da Fanpage, Aurora Leone racconta l’accaduto: “Eravamo a questa cena alla vigilia dell’evento quando improvvisamente mi si è avvicinato Gianluca Pecchini (il direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti, ndr) e mi ha detto che dovevo alzarmi perché le donne lì non ci potevano stare”. Al che Aurora gli ha spiegato che lei non era un’accompagnatrice ma una delle protagoniste della partita, regolarmente convocata per l’altra squadra. Ma il dirigente non ha voluto sentire ragioni e le ha chiesto di allontanarsi, scatenando l’ira di Ciro Priello, altro attore dei Jackal presente lì con lei. A quel punto i due sono stati cacciati dall’hotel e hanno registrato questo video che è subito diventato virale.

Le scuse dei cantanti

Una denuncia che creerà parecchi grattacapi alla Nazionale Cantanti, anche se diversi protagonisti – da Eros Ramazzotti a Andro dei Negramaro – si sono già scusati con i ragazzi per quanto accaduto. “Ma non dimentichiamo qual è il motivo di questa partita – continua Aurora nel video – Si tratta di una causa benefica, perciò non dimenticate di donare per la Ricerca”. Un messaggio che così, ne siamo certi, sarà ancora più forte.