Una polemica assurda, volta a delegittimare i vincitori – con merito – dell’Eurovision Song Contest 2021, i Maneskin.

Poco dopo la proclamazione della vittoria del gruppo già vincitore di Sanremo, un giornale francese ha postato tramite i propri canali social una story con una gravissima illazione:

mostrando uno spezzone di video della diretta, il giornale ha accusato il leader del gruppo di aver pippato cocaina in diretta.

Come fosse qualcosa di normale da fare in una diretta vista solo nel Vecchio Continente da 200 milioni di persone.

Ma i Maneskin, nel trittico sesso, droga e rock’n’roll, rifuggono uno dei tre elementi e lo hanno detto in maniera chiara nella conferenza stampa post vittoria, ribadendolo poi con una story su Instagram:

“Siamo scioccati rispetto a quello che stanno dicendo alcune persone, cioè che Damiano abbia fatto uso di droghe. Siamo realmente CONTRO le droghe e non abbiamo mai fatto uso di cocaina. Siamo pronti a farci testare, perché non abbiamo niente da nascondere. Siamo venuti qui per suonare la nostra musica e siamo così felici per la vittoria dell’Eurovision. Vogliamo ringraziare tutti per il supporto. Il rock’n roll non morirà mai. Vi amiamo”.

Una accusa grave mossa da un giornale francese, evidentemente ancora scosso dalla vittoria andata all’Italia (proprio davanti all’artista che rappresentava la Francia e ad un altro francofono, i rappresentanti svizzeri giunti terzi).

E dopo la sconfitta che più brucia (quella al Mondiale 2006, in finale) un’alta occasione per i transalpini per dispiacersi di essere arrivati dietro l’Italia.

“Non sapete più a cosa attaccarvi cari i miei francesi. Ma come nel 2006 il consiglio è sempre lo stesso, FATEVE ER BIDET”: è il simpatico commento di Damiano Er Faina su questa vicenda.