Dramma sul Mottarone, nella zona di Stresa, in provincia di Verbania.

La funivia che collega il comune di Stresa (celebre località turistica piemontese) e il Mottarone ha avuto un cedimento strutturale (una fune avrebbe ceduto) ed una cabina è crollata, con a bordo un numero ancora imprecisato di persone (la capienza massima è di 40 persone).

La terribile vicenda è accaduta intorno alle 13 e le immagini che giungono dal posto sono quantomeno impattanti.

Al momento si parla di almeno nove vittime.

Secondo quanto riportato da fonti del 118 due bambini sono stati trasportati con l’elisoccorso in codice rosso all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Come raccontato a Rainews 24 da Walter Milan del Soccorso Alpino: “La cabina della funivia è caduta da un punto relativamente alto e si è adagiata sul terreno ai piedi di un grande bosco. Ora appare sostanzialmente distrutta a terra – la cabina è di colore bianco e rosso – quasi completamente accartocciata, quindi la caduta è stata evidentemente significativa“.

E le immagini proposte dall’account dei Vigili del Fuoco su Twitter sono francamente tremende:

Secondo quanto riportato proprio da Rai News, la funivia era stata completamente revisionata e sottoposta a manutenzione straordinaria tra il 2014 e il 2016 (per questa manutenzione straordinaria è rimasta chiusa per due anni).

La beffa vuole che questo drammatico incidente sia avvenuto il giorno seguente la riapertura dell’impianto al pubblico.