Un brigadiere fuori servizio prova a sedare una lite ma ne fa le spese dopo la sparatoria: accade fuori dalla chiesa al termine della comunione. 

carabinieri
Sparatoria in chiesa, un carabiniere è grave (screenshot video YouTube)

La lite, come spesso accade per motivi futili. Poi il colpo di pistola, che rende la comunione in chiesa una giornata tragica. Tutto è accaduto dopo un diverbio al termine della celebrazione, che si è trasformato in una rissa con circa 10 persone coinvolte. Un carabiniere fuori servizio è immediatamente intervenuto a dividere i contendenti in supporto di alcuni colleghi, ma uno degli uomini ha tirato fuori la pistola sparando un colpo. Le condizioni del vice brigadiere sono sembrate immediatamente delicate mentre gli altri carabinieri hanno prontamente disarmato il 69enne, che in un attimo di follia si è reso protagonista di un gesto assurdo. In diretta tv. 

Leggi anche: Verona, donna trovata morta a casa del fidanzato: fermato un uomo

Il tutto infatti è successo ad Acireale e dopo il colpo si è scatenato il fuggi fuggi generale, ripreso in video dalle telecamere della parrocchia, che riprendevano le immagini di una giornata di festa. La celebrazione però rischia di trasformarsi in tragedia. Il vice brigadiere colpito è infatti ricoverato in condizioni gravi. É stato colpito al collo e rischia di rimanere paralizzato nonostante l’intervento chirurgico immediato. Il 69enne che lo ha colpito è invece stato assicurato alla giustizia.