Alvaro Morata, dopo la partita contro la Polonia, ha ricevuto minacce di morte da parte dei tifosi spagnoli che non hanno avuto pietà neanche per sua moglie e per i suoi figli, anche loro insultati

Morata
Alvaro Morata (screenshot video YouTube)

Non sta vivendo un bel periodo Alvaro Morata che, in questa edizione del campionato Europeo, non è riuscito a sbloccarsi. Tantissime le conclusioni che non hanno centrato lo specchio della porta. Poco importa perché comunque la sua Spagna è riuscita a staccare il pass per gli ottavi di finale della competizione. Lunedì pomeriggio alle ore 18, però, l’avversario non è delle più semplici: arriva la Croazia di Ivan Perisic e Luka Modric.

LEGGI ANCHE >>> Euro 2020, “arcobaleno” e polemiche: Orban annulla il viaggio a Monaco

Tornando all’attaccante, però, arrivano notizie che fanno venire la pelle d’oca. L’attaccante della Juventus si è voluto sfogare ai microfoni di ‘El Partidazo de Cope’. Motivo? Dopo la partita con la Polonia ha ricevuto minacce di morte insieme al resto della sua famiglia.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Morata, parole shock: “Minacciato, non ho dormito la notte

Queste le sue parole: “Non ho dormito dopo il match contro i polacchi. Sono consapevole di non aver fatto bene il mio lavoro, ma quello che non accetto sono le minacce e gli insulti che ho ricevuto insieme alla mia famiglia.

Morata
Alvaro Morata (screenshot video YouTube)

Vorrei che la gente si mettesse nei miei panni solo per un attimo. Addirittura hanno scritto di volere la morte dei miei figli. Il rigore contro la Slovacchia? Mi sono girato e ho visto che nessuno voleva tirarlo. Così mi sono incaricato io ed ho sbagliato. Tutti falliscono, il mondo non mi è crollato addosso”.