Nata nel 1985 come Azienda Municipalizzata Nettezza Urbana, è diventata nel 1994 l’Azienda Municipale Ambiente, per poi diventare nel 2000 una società per azioni unipersonale.

E’ l’AMA, società che per conto dell’ente Roma Capitale, si occupa della raccolta, del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani, dell’espletamento dei servizi cimiteriali e del mantenimento del decoro urbano (che consiste nella pulizia delle strade e dei bagni pubblici) nel territorio di Roma.

Ci sarebbe tanto da scrivere su ogni singolo aspetto dell’operato dell’AMA ma scriviamo semplicemente per mostrarvi la situazione paradossale cui chiunque si potrebbe imbattere andando a visitare una delle sedi dell’Azienda.

Lo potrebbe verificare chiunque da sé, ma lo ha fatto quest’oggi per tutti noi (e per il suo nutrito gruppi di follower) Damiano Er Faina che – attraverso apposite stories pubblicate su Instagram – ha mostrato la situazione, semplicemente incredibile: immondizia ed incuria, nonostante dovrebbe rappresentare uno dei biglietti da visita dell’Azienda.

Qui la mascherina me la devo mettere per quello che ce sta, non per il Covid. Se davanti casa loro è zozzo come possono pulire Roma?“: commenta sarcastico, mostrando frattanto come – ad una decina di metri, dinnanzi ad un cantiere – la situazione è già migliore.