Massimiliano Allegri, in vista della gara contro l’Empoli ha spiegato le scelte di formazione della Juventus: Kean preferito a Milik. Ecco le sue parole. 

L’undicesima giornata di Serie A si apre con Juventus-Empoli. Per Massimiliano Allegri l’imperativo categorico è quello di vincere per dare continuità al successo della scorsa partita contro il Toro: derby vinto di corto muso grazie alla zampata di Dusan Vlahovic. Il mini-ritiro di settimana scorsa sembra aver dato i propri frutti ma non basta: la Vecchia Signora ha bisogno di continuità. La gara contro l’Empoli sarà certamente fondamentale e darà molte risposte al tecnico livornese.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (Ansa foto)

Juve-Empoli, Allegri: “Ho scelto Kean perché…”

Questa sera la Juventus ospiterà l’Empoli, compagine visibilmente in forma e che esprime un gioco insidioso. I toscani potrebbero infatti dar fastidio ai bianconeri nella cornice dell’Allianz Stadium: con 7 punti raccolti nelle ultime 5 gare, gli uomini di Zanetti, sono un avversario da non sottovalutare. Anche Allegri la pensa allo stesso modo.

La Juventus scenderà in campo con il 3-5-2: Szczesny tra i pali, difeso dal terzetto arretrato formato da Rugani, Bonucci e Danilo. Cuadrado e Kostic a dar propulsione sulle fasce e Mckennie, Locatelli e Rabiot in mezzo al campo. In avanti il tandem formato da Vlahovic e Kean. L’azzurro è stato preferito a Milik: secondo Allegri, Kean si trova in un momento particolarmente buono.

Il tecnico livornese, ai microfoni di Dazn, ha infatti giustificato le sue scelte tattiche: “Stasera non è semplice, l’Empoli gioca bene ed è squadra sbarazzina. Dobbiamo giocare bene e fare una buona prestazione, altrimenti la vittoria di sabato sarà stata vana. Kean? Sta bene, anche Milik sta bene, ma voglio sfruttare il suo periodo positivo”.