Il sindaco di Milano Sala torna a parlare della possibile riapertura delle discoteche : le sue dichiarazioni fanno discutere.

Il tema della riapertura delle discoteche sta dividendo la politica (screenshot youtube)

Nell’era delle ‘riaperture’, dei vaccini e del green pass c’è ancora un settore fortemente colpito e per il quale il lungo tunnel buio del Coronavirus sembra non finire mai: quello delle discoteche e loro gestori.

Sin dall’avvento della pandemia le discoteche sono state considerate inevitabilmente incompatibili per vincere la battaglia dell’umanità contro il nemico invisibile. Gli inevitabili assembramenti e l’essere luoghi chiusi hanno dunque portato alla chiusura delle discoteche per un periodo di tempo indeterminato gettando nello sconforto e portando gravi danni economici ai loro gestori.

Il governo per arginare la crisi di questo settore ha anche stanziato, grazie al lavoro del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha stanziato un fondo da 140 milioni di euro per aiutare discoteche, sale da ballo, palestre, teatri e cinema rimasti chiusi a causa delle misure restrittive anti-Covid.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Teatri, cinema e discoteche, arriva la decisione: novità imminenti

Sala parla di “riapertura delle discoteche”: ecco le parole del sindaco di Milano

Adesso però, in questa nuova fase di lotta al coronavirus, caratterizzata da riaperture, green pass, vaccinazioni e calo dei contagi la politica si divide tra chi sarebbe favorevole alla riapertura delle discoteche e dei club e chi invece preferirebbe continuare ad adottare una linea più prudente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Green pass per le discoteche? Non a Palermo: cosa è accaduto

Tra i personaggi politici più propensi ad una riapertura delle discoteche c’è sicuramente Giuseppe Sala. Secondo il sindaco di Milano è giunto il momento di “riaprire le discoteche e i locali con tutte le regole del caso e il Green pass”. Sala ha spiegato la sua posizione intervenendo in collegamento su Italia 7 Gold. “Basta discoteche chiuse, altrimenti i ragazzi vanno in giro per strada mentre lì sono più controllati. Si può andare ormai ovunque ma nelle discoteche e nei live club no, credo che sia qualcosa di sbagliato”.

Sarà davvero arrivato il momento giusto per tornare e riempire le discoteche italiane?