Blitz a Roma contro la droga dello stupro. Sono diverse le persone finite in manette nell’operazione dei carabinieri.

Carabinieri
Carabinieri (screenshot video YouTube)

Blitz a Roma contro la droga dello stupro. Nella giornata di martedì 21 settembre gli inquirenti hanno messo fine ad un ampio traffico di sostante stupefacenti tra cui anche la Ghb, conosciuta per i suoi potenti effetti di disinnesco dei freni inibitori.

L’operazione condotta dalle forze dell’ordine ha portato al fermo di sei persone, accusate di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Come riportato da Il Fatto Quotidiano, gli arrestati avevano come clienti abituali diverse tipologie di cittadini. E tra loro anche ballerini, docenti universitari, medici e sportivi. Gli approfondimenti continueranno nei prossimi giorni per verificare eventuali coinvolgimenti di altre persone in questa vicenda.

LEGGI ANCHE <<< Conduttore arrestato per droga dello stupro: “Non la spaccio, serve…”

Come avveniva la consegna

Secondo le prime informazioni, il trasporto di queste sostanze era organizzato da un grossista cinese. L’uomo dalla Toscana riusciva a coordinare tutte le operazioni, con le sostanze stupefacenti (tra cui anche la droga dello stupro) che arrivavano nella Capitale tramite corrieri in treno o in auto.

LEGGI ANCHE <<< Arrestata Claudia Rivelli, ecco il motivo

La consegna, inoltre, ai clienti avveniva con i monopattini elettrici. Un modo per evitare i controlli delle forze dell’ordine e non dare nell’occhio. Nonostante questo, però, gli inquirenti sono riusciti a risalire alle persone responsabili di questo spaccio di sostanze stupefacenti e il blitz ha portato al fermo di sei persone.

Una lotta alla droga dello stupro che ormai in Italia è entrata nel vivo ormai da diversi giorni. La sostanza, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, arriva dall’estero su richiesta del cliente e per questo motivo sono stati rafforzati i controlli in tutte le strutture aereoportuali. Accertamenti che, ad oggi, hanno portato al fermo di un conduttore televisivo e della sorella di Ornella Muti. In entrambe le abitazioni è stata trovata la droga e in futuro non si escludono altre operazioni simili in futuro.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM