Femminicidio Vicenza, parla il padre dell’assassino che ha ucciso a colpi di arma da fuoco Alessandra Zorzin di soli ventuno anni: chiede perdono alla famiglia

Alessandra Zorzin, uccisa a Vicenza (screenshot video YouTube)

Un altro caso di femminicidio a Vicenza, il secondo in pochi giorni. Un’altra vittima donna ammazzata senza motivo: con questo siamo a 83 dall’inizio del nuovo anno. L’ultima è Alessandra Zorzin, 21 anni, ammazzata con colpi di arma da fuoco da Marco Turrin. Quest’ultimo, suicida, ha sparato in pieno volto la donna nella sua abitazione a Montecchio Maggiore. Il padre di lui, Adriano, è ancora sotto shock per quello che ha fatto alla ragazza e a se stesso.

Il suo unico pensiero, però, va alla famiglia di lei e chiede umilmente perdono. Ha descritto suo figlio come un ragazzo tranquillo che la mattina si recava sempre a lavoro e che nell’ultimo periodo non aveva mai dato segnali di nervosismo o altro. Sapevano che stesse frequentando Alessandra da un bel po’ di mesi: “Non era di certo un mistero. Siamo completamente distrutti“.

LEGGI ANCHE >>> Femminicidio a Vicenza, svolta nelle indagini: fermato un uomo

Femminicidio Vicenza, le parole dei vicini di Turrin

Il padre, come riporta il quotidiano ‘Il Gazzettino‘, ha rivelato che suo figlio non aveva mai portato la fidanzata a conoscere la sua famiglia. Sapevano della sua esistenza. Quando hanno saputo della tragedia hanno subito collegato al figlio.

LEGGI ANCHE >>> Ancora un femminicidio, donna uccisa a colpi di pistola: dove è successo

Anche i vicini sono senza parole per questa tragedia: descrivono il ragazzo come una persona tranquilla e che era ritornato a vivere lì dopo qualche anno trascorso fuori.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM