Attacco hacker per un ospedale romano. I tecnici sono ancora la lavoro per cercare di risolvere tutti i disservizi.

Polizia postale
Polizia postale (screenshot video YouTube)

Attacco hacker per un ospedale romano. Dopo aver ‘bucato’ i sistemi della Regione Lazio, questa volta i pirati informatici hanno attaccato l’ospedale San Giovanni Addolorata, uno dei più importanti nosocomi della Capitale.

L’entrata nei sistemi è avvenuta nella giornata di martedì 14 settembre 2021 e i tecnici si sono messi subito al lavoro per cercare di risolvere i problemi. I disservizi, però, sono più gravi rispetto al previsto e continuano ancora ad esserci. Non è chiaro da dove è partito questo attacco e i responsabili. I punti da chiarire sono ancora diversi e sono in corso tutti gli accertamenti del caso.

Secondo le prime informazioni, si tratta di un attacco informatico di tipo ransomware. Non sembrano essere a rischio i dati dei pazienti anche se non si hanno tante informazioni su questo attacco. I disservizi non sono ancora stati risolti e molto probabilmente ci vorranno ancora giorni per poter risolvere il problema e consentire all’intero sistema di ritornare alla normalità. E non si escludono in futuro altri attacchi informatici in futuro.

LEGGI ANCHE  <<< Vaccini Covid, Zingaretti dà il via alla terza dose: ecco le date e le categorie

Zingaretti nel mirino dell’opposizione

Il secondo attacco hacker è diventato anche un caso politico. Come riportato da RomaToday, Fratelli d’Italia hanno duramente criticato il governatore Zingaretti. “I fatti dimostrano che la sanità laziale e l’intera Regione sono sotto attacco – hanno detto Rocca e Righini – e quello che preoccupa è il fatto che non sono ancora stati trovati i modi per difendersi. Zingaretti farebbe meglio a spiegare come stanno veramente le cose più che nascondersi dietro un silenzio assordante e imbarazzante“.

LEGGI ANCHE <<< Attacco hacker, ancora Zingaretti: “Stop prenotazioni, ma vaccinazioni ok”

I punti da chiarire su quanto successo sono diversi e sicuramente in futuro potrebbero esserci altri attacchi hacker. Il sistema informatico laziale continua ad essere sotto attacco dei pirati informatici e in poche settimane sono due i buchi registrati.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM