Reddito di cittadinanza, esce allo scoperto la leader di ‘Fratelli d’Italia’, ovvero Giorgia Meloni. Quest’ultima è intervenuta direttamente sul suo profilo ufficiale Facebook

Giorgia Meloni (screenshot video YouTube)

Dopo gli attacchi da parte di alcuni membri della sinistra, Giorgia Meloni si difende e lo fa direttamente nel Lazio, precisamente a Latina, dove è intervenuta. La leader di ‘Fratelli d’Italia‘, poche ore prima, aveva definito il reddito di cittadinanza è come l’equivalente del ‘metadone di Stato‘. Dichiarazioni che non sono piaciute agli stessi che l’hanno criticata. E’ stata accusata di “odiare i poveri e di odiare coloro che li mantengono”.

Su Facebook, invece ci ha tenuto a precisare il suo pensiero: basta con la paghetta dello Stato, per poter uscire dalla povertà servo lo sviluppo ed anche il lavoro. Reddito di cittadinanza? Un grandissimo fallimento. Ha affermato che il suo partito sta facendo di tutto per poter combattere la povertà, di certo non utilizzando questo sussidio.

LEGGI ANCHE >>> Salvini e Meloni, pace fatta: “Governeremo insieme”

Non solo reddito di cittadinanza: “Ora il Governo parla solo di Green Pass”

Secondo la stessa Meloni il Governo è stato abile nel non parlare dei problemi attuali che ha l’Italia per concentrare tutta la sua attenzione sul ‘Green Pass‘. Non si sta parlando del potenziamento dei mezzi di trasporti, sulla mancata sicurezza in vista delle riaperture delle scuole, le cure domiciliari che continuano a scarseggiare e su tantissime altre cose che ancora non sono state fatte.

LEGGI ANCHE >>> Green pass obbligatorio per altri settori e terza dose: le nuove misure

Il certificato verde? Se il reddito di cittadinanza è stato un fallimento, per la stessa Meloni non risolverà assolutamente nulla. Infine ha voluto chiudere anche sull’obbligo vaccinale: “Siamo sempre stati coerenti: non siamo favorevoli all’obbligo. Ci piacerebbe, però, spiegarlo alla gente e non imporre qualcosa. Con una buona informazione crediamo che il popolo possa avere dei buoni atteggiamenti, non come la sinistra che reputa la gente come degli animali (bue) e che li costringe a fare determinate cose”.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM