Gli inquirenti stanno indagando sulla morte improvvisa dell’amato attore Libero De Rienzo: sarebbe emersa un’ipotesi alternativa alla morte naturale

Libero De Rienzo
Libero De Rienzo (video screenshot)

Ancora non ci siamo ripresi dallo shock per la morte di Libero De Rienzo che emergono nuove inquietanti ipotesi sulle cause della morte. Al momento pare che l’attore cult sia stato stroncato da un infarto, a soli 44 anni, ma le indagini proseguono e stanno facendo emergere alcune ipotesi più inquietanti su ciò che potrebbe esserci dietro al decesso.

“Morte in conseguenza di un altro reato”, è la voce che sta circolando fin dal pomeriggio di ieri, e Repubblica l’ha rilanciata ancora più forte: in casa di Libero De Rienzo sarebbero state trovate tracce di polvere bianca. Un’ipotesi che attende conferme prima di essere data per vera. Aspettiamo sviluppi dall’autopsia prevista per lunedì: al momento resta, appunto, un’ipotesi.

Marcella chiamava Libero De Rienzo senza risposta: così è scattato l’allarme

Emerge un retroscena su come siano andate davvero le cose, un antefatto prima che venisse trovato il corpo senza vita di Libero De Rienzo. E’ stata la sua compagna di vita, Marcella, a lanciare l’allarme dopo che Libero non aveva risposto alle sue telefonate. Allarme che è scattato giovedì sera quando la moglie ha iniziato a preoccuparsi e ha messo in allerta un amico di famiglia che aveva anche le chiavi del suo appartamento.

L’uomo corre a casa e trova Libero esanime, colto da malore. Chiama il 118 ma era già troppo tardi: il cuore si era già fermato e non c’è stato niente da fare. Uno strazio, perdere così un ragazzo brillantissimo e – racconta chi lo conosce – dal cuore grande. Un attore sensibile e di grandissimo talento che ha interpretato personaggi già diventati iconici nel cinema contemporaneo. E che con la sua prematura dipartita diverranno immortali, sopravvivendo anche a lui.