In Corea del Nord c’è allarme attorno alla figura del leader Kim Jong-un con i cittadini che non possono non notare un particolare piuttosto allarmante.

Kim Jong-un
Kim Jong-un (Getty Images)

Il noto politico ha perso repentinamente peso e dopo averlo visto sempre sovrappeso qualcosa è cambiato. La Bbc riferisce come la tv di Pyongyang abbia trasmesso un video molto particolare e che avrebbe alzato delle polemiche sulla condizione di salute dell’uomo. Ormai da mesi però ruotano attorno alla sua figura delle ipotesi piuttosto bizzarre anche se al momento la situazione sembra essersi incrinata come emerge da un particolare proprio del video su citato.

LEGGI ANCHE >>> Inghiottito dal lago

Paura per Kim Jong-un, cosa succede?

Kim Jong-un
Kim Jong-un (Getty Images)

Cosa succede a Kim Jong-un? Sta davvero male? Il video che arriva dall’emittente coreana KTC alimenta l’allarmismo. In primis il leader politico sembra davvero aver perso tantissimi chili, ma non a causa di una dieta ma per una condizione di salute che sembra essere compromessa. In un altro video diffuso dalla stessa rete si vede Kim emaciato che crea tristezza, tanto che molti cittadini hanno parlato di pianti del popolo durante la trasmissione delle immagini. Sicuramente il popolo nordcoreano è culturalmente molto diverso dal nostro e legato a pressioni interne che non possiamo nemmeno immaginare.

LEGGI ANCHE >>> Kim Jong-un contro i jeans attillati

Il sito fondato in Corea del Sud, NK News, alimenta le chiacchiere anche dei giornalisti americani con la possibilità di parlare ancora a lungo della situazione del leader politico. C’è soprattutto un particolare che avrebbe preoccupato l’opinione pubblica legata al suo orologio. Questo sembra averlo visto stringere ancora di più il cinturino rispetto al solito. Intanto il direttore di One Korea Center, Kwak Gil Seob, ha regalato un’analisi molto dettagliata. Pare che, a sentire lui, il regime di Pyongyang non permetterebbe di pubblicare notizie negative nei confronti dello stesso Kim Jong-un. Questo non fa altro che infittire un caso che sta diventando mediatico.