Da ciò che fa sapere il CT della nazionale belga, Lukaku non sarà in campo all’esordio del mondiale. Le sue parole.

Non si riesce a dire la parola fine su ciò che sta succedendo all’attaccante. Una lunga trafila, per infortunio, passata a guarire, che però sembra non riesca a farlo tornare in forma. La cosa peggiore, per lui e per i tifosi del Belgio, è che non sarà a disposizione per la prima partita della nazionale nei Mondiali del Qatar.

Lukaku in Champions
Ultima di Lukaku in Champions (AnsaFoto)

Il calciatore Romelu Lukaku non è riuscito, ancora, a disputare più di quattro gare in questa stagione. Un vero e proprio spreco, dato che nell’ambiente nerazzurro tutti confidavano nel suo ritorno. Eppure, in questi pochi sprazzi di gioco, fra panchina e campo, è anche riuscito a segnare un goal e a siglare un assist. Sintomo che le doti non le ha assolutamente perse con i problemi fisici.

L’infortunio di Lukaku

Quest’anno l’attaccante non ha fatto gioire il club in cui milita, l’Inter, né i fantallenatori che hanno confidato in lui. Prima un infortunio alla coscia, avvenuto anche in passato quando militava tra le fila del Manchester United, poi quello al bicipite femorale, lo hanno costretto a una lunghissima assenza.

Tutti i suoi estimatori lo attendono con ansia per il Mondiale in Qatar, ma la brutta notizia che arriva é che non sarà pronto per l’esordio del Belgio nella competizione. Un’assenza clamorosa, dato che potrebbe essere essenziale per il prosieguo della sua nazionale nella fase a gironi.

Le parole di Martinez su Lukaku

A dare la brutta notizia in merito all’assenza nella prima partita del Belgio è stato il Commissario tecnico della nazionale, Martinez. Le sue parole sono come un fulmine a ciel sereno per tutti quei tifosi speranzosi di vederlo il prima possibile tornare a fare goal, data l’importanza del giocatore nell’aria avversaria. Eppure, ancora ci sarà un po’ da aspettare, ma il Ct ha affermato che molto probabilmente riuscirà a prender parte al Mondiale.

Lukaku dell'Internazionale
Lukaku con l’Inter (AnsaFoto)

Sarà difficile vederlo all’esordio in Qatar dall’inizio della gara contro il Canada”, ha fatto sapere l’allenatore. “Molto probabilmente, sarà in forma una volta superata la fase a gironi”, ha poi proseguito. Con queste parole Martinez ha lasciato intendere che non sarà impossibile vederlo nelle fasi preliminari del Mondiale. “I progressi sono stati tanti, ma per vederlo al 100% ci vorrà ancora del tempo”, ha poi voluto concludere.