Non è un momento facile per il giocatore della Juventus Paul Pogba. Arrivano nuove rivelazioni sul giocatore francese.

L’avventura di Paul Pogba alla Juventus non è iniziata sicuramente bene. Il campione francese, fin dai primi giorni del ritorno in bianconero, è stato alle prese con costanti problemi fisici ed il suo rientro in campo è abbastanza complicato. Negli ultimi anni il talento transalpino ha avuto grosse difficoltà ed è stato protagonista di vicende extracalcistiche molto complicate.

Paul Pogba
il centrocampista francese Paul Pogba (Ansa) Erfaina.it

Boubacar Camara, grande amico dell’ex giocatore del Manchester United, ha rilasciato dichiarazioni scioccanti e parole a lui rivelate dal talento transalpino. Camara ha raccontato una rivelazione riguardo la forte mezzala.

Camara ha parlato ai microfoni di Le Journal du Dimanche ed ha raccontato: “Quando è arrivato in Italia per la prima volta ho vissuto insieme a lui e mi sono anche preso di sua madre, Yeo Moriba”. Poi la rivelazione riguardante il rapimento del giocatore bianconero, arrivata tempo fa.

Pogba
Pogba arrivato a Torino (Ansa) Erfaina.it

Camara e la rivelazione su Pogba

Camara ha poi proseguito: “Ho visto Paul il giorno dopo il rapimento ed era seduto a letto. Piangeva e faticava a parlare, mi ha raccontato di esser stato rapito da dei tizi incappucciati e armati che gli chiesero 13 milioni di euro”.

Camara ha poi continuato. “Mi ha confessato che non voleva più giocare a calcio, voleva sparire”. Infine l’amico conclude: “Ormai Paul non si fida più di nessuno, ma io lo capisco e sono innocente”. Rivelazioni scioccanti riguardo il passato ed il presente del giocatore mentre intanto la Juve ha bisogno di lui.