In Germania le elezioni premiano i social democratici di Spd che vincono le parlamentari: distanza minima, ora contrattazioni. 

Scholz festeggia dopo la vittoria
Scholz festeggia dopo la vittoria alle elezioni (Youtube)

I risultati provvisori della notte sono stati confermati alle prime ore dell’alba. Spd ha vinto le elezioni parlamentari in Germania, con circa il 25,7% delle preferenze. Sembra essere aumentato quello che in principio era un vantaggio risicato su sul Cdu-Csu, che al momento si assesta attorno al 24,1%. Ecco quindi che i conservatori dell’ex cancelliera Angela Merkel escono sconfitti dalle elezioni, con un dato che colpisce.

Leggi anche: No green pass, la poliziotta sul palco rischia procedimento: la reazione

Per i conservatori è infatti il peggior dato della storia, e Armin Laschet dovrà rinunciare all’idea di raccogliere l’eredità della Merkel. Se la distanza dovesse aumentare ancora, di fatto Scholz sarebbe l’unico candidato ad incassare l’incarico di formare un nuovo governo. Al terzo posto si sono intanto piazzati i Verdi, con il 14,8% delle preferenze. Seguono i liberali di Fdp con l’11,5%. E intanto è già tempo di grandi coalizioni. I primi due partiti non la vogliono, e la palla passa a Verdi e liberali. In campagna elettorale Scholz e la verde Baerbock avevano annunciato la possibilità di convergere in un governo “semaforo”, ma ieri Robert Habeck, che aveva lasciato il passo proprio alla Baerbock, non ha escluso un colloquio con Cdu. Elezioni chiuse ma formazione del governo ancora in alto mare. É tempo di accordi in Germania.