Iniziano oggi con la cerimonia di apertura le Paralimpiadi di Tokyo: ecco tutti i numeri delle due settimane di gare. Le curiosità e i record dell’Italia. 

Paralimpiadi Tokyo
Bebe Vio, portabandiera dell’Italia alle Paralimpiadi di Tokyo (Foto Youtube)

Tutto pronto a Tokyo per l’inizio delle Paralimpiadi, che chiuderanno a Tokyo i giochi più discussi e delicati della storia. La pandemia ha infatti condizionato e non poco l’avvicinamento alle Olimpiadi, che si sono comunque svolte senza grossi problemi grazie ad una imponente macchina organizzativa. Alle 13 di oggi partiranno invece i giochi paralimpici, che vedranno nuovamente l’Italia a caccia di medaglie per confermare i grandi successi e le gioie regalate ai tifosi azzurri. I numeri sono infatti imponenti. Ai XVI Giochi Paralimpici, che si concluderanno il 5 settembre, prenderanno parte 4.537 atleti in rappresentanza di 163 Nazioni. Saranno assegnate 540 medaglie in 22 sport e due discipline saranno introdotte per la prima volta in questa edizione.

Si tratta di para-taekwondo e para-badminton. La mascotte si chiamerà Someity, che è il nome di un fiore di ciliegio, e come accaduto per le Olimpiadi, sarà poggiata su un galleggiante nella baia di Odaiba. Alla cerimonia di apertura sarà invece esposta la bandiera dell’Afghanistan in segno di solidarietà, e poi si passerà alla gare. L’Italia arriva alle Paralimpiadi di Tokyo con una delegazione da record. Saranno infatti 115 atleti azzurri di cui 63 donne in 15 sport. Da Roma 1960, prima edizione dell’evento, mai l’Italia aveva partecipato con una squadra così ricca di elementi. E non mancheranno i campioni dai portabandiera Bebe Vio e Federico Morlacchi. Tutto pronto quindi per continuare a vivere una estate da protagonisti ai giochi a 5 cerchi.