Biglietti d’amore, proposte, un corteggiamento in piena regola: il detenuto tenta di conquistare la poliziotta in carcere. Ecco cosa è accaduto.

amore carcere
Amore in carcere, il tentativo finisce male (Youtube)

Ha approfittato della sua mansione in carcere per tentare di avvicinare la poliziotta. É accaduto nel carcere di Matera, dove un detenuto impegnato come scrivano, ha scritto un biglietto d’amore alla vigilante. Sembra una favola romantica, ma purtroppo non è così. Il detenuto, che ha ancora una lunga pena da scontare, ed è considerato turbolento, non ha preso infatti bene la mancata risposta, ed è passato dai messaggi ai fatti. L‘uomo avrebbe chiesto ad un collega della donna di intercedere allo scopo di avere un rapporto sessuale con lei, o in alternativa con altre donne presenti nel penitenziario.

Leggi anche: Dottoressa no vax sospesa a Padova, ma il paese è nel caos: cosa accade

Il tutto nei primi giorni d’agosto. In un mese in cui il personale è ridotto e il rischio maggiore. “Il detenuto continua a svolgere le sue mansioni – ha spiegato ad AdnKronos Saverio Brienza, segretario regionale della Basilicata per il Seppe – e l’amministrazione non ha fatto nulla per tutelare la poliziotta. É spaventata e turbata per quanto accaduto, anche alla luce del curriculum criminale del detenuto. Anzi. Mentre lui continua a svolgere le sue mansioni senza variazioni negli orari, quelli della poliziotta sono stati cambiati”. Si chiede quindi il trasferimento del detenuto. “Ai miei tempi – prosegue Brienza – sarebbe stato immediato. Lavoro da 35 anni come poliziotto penitenziario e sono arrabbiato per questa inefficienza. Sarebbe giusto tutelare il personale femminile”. Niente storia d’amore quindi e nessuna favola. Per l’uomo arriva la richiesta del Sappe, che vuole trasferirlo immediatamente.