Per i furbetti che hanno provato ad acquistare i finti Green pass la truffa è doppia: ecco cosa sta accadendo. 

Green pass finti
Green Pass, truffa per chi ha tentato la strada dei falsi certificati (screenshot video YouTube)

Dura la vita per i furbetti del Green pass, che hanno dovuto far fronte ad una doppia truffa. Convinti di poter evitare la vaccinazione acquistando un certificato verde del tutto fasullo, molte persone hanno fornito le loro generalità ai truffatori online. Centinaia e centinaia di euro spese per tentare di aggirare il decreto che limita l’accesso a diverse attività per nulla. Dopo aver inviato soldi a perfetti sconosciuti, il finti Green pass non sono mai arrivati. Non solo. La spiacevole sorpresa è stata doppia. 

Leggi: Green Pass obbligatorio, proteste a Milano

La storia è arrivata nelle tendenze mondiali dei social, perché si tratta di una truffa larghissima e per molti versi evitabile. É stata creata addirittura un pagina, in cui persone fisiche, inserendo il proprio nome e cognome, hanno raccontato quanto accaduto. In molti hanno infatti tentato di ottenere il pass fasullo pagando cifre di denaro. Dopo essersi accorti dell’inganno, hanno chiaramente protestato, incassando anche le minacce. Gli è stato infatti detto che i documenti forniti per i finti Green pass sarebbero stati pubblicati per intero. E l’unico modo per evitare ciò sarebbe stato pagare 350 euro in Bitcoin, e sciogliere il gruppo di protesta. E poi ancora minacce di morte, insulti e via discorrendo. I furbetti del Green pass sono stati truffati quindi due volte, il tutto per incassare certificati finti. In questo periodo succede anche questo.