Proteste a Milano contro il Green Pass obbligatorio. In cinquemila persone in strada per manifestare il dissenso contro la certificazione verde.

Milano proteste
Milano proteste (screenshot video YouTube)

Proteste per il terzo sabato consecutivo a Milano contro il Green Pass obbligatorio. Come scritto da TgCom24, circa 5mila persone si sono ritrovate in strada per manifestare il proprio dissenso contro la certificazione verde. Il corteo ha raggiunto Palazzo Marino, sede del Comune, prima di essere disperso dalla polizia durante il passaggio verso piazza San Babila. Non ci sono stati particolari momenti di tensione, ma solo qualche fischio e proteste nei confronti delle forze dell’ordine.

Manifestazione arrivata poche ore dal post sui social del ministro Speranza: “Solo nella giornata di ieri (venerdì 6 agosto n.d.r.) sono stati scaricati oltre 6,7 milioni di Green Pass. E’ il segno della grande collaborazione e del senso di responsabilità mostrato dagli italiani. Con Green Pass e vaccini contrastiamo il Covid e viviamo un’estate più sicura“.

LEGGI ANCHE <<< “Niente certificazione e Green pass dopo il vaccino”: la denuncia di una donna

Il Parco Acquatico Cavour elimina l’obbligo del Green Pass

Intanto, il Parco Acquatico Cavour in un breve post sulla propria pagina Facebook ha scritto che “a seguito di una più approfondita e corretta interpretazione del DL 105, in particolare dell’art. 3 comma 1 Lettera D, comunichiamo che a partire da domenica 8 agosto non verrà richiesto la certificazione verde per l’accesso a Parco Cavour. L’intera area acquatica sarà disponibile per tutti, senza alcuna distinzione“.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM