Filippo Tortu mostra la sua gioia incontenibile dopo l’oro, per lui una frazione incredibile e un messaggio contro gli inglesi: “Ancora it’s coming Rome”

tortu
Filippo Tortu vince l’oro con la staffetta e lancia un messaggio agli inglesi (Instagram Tortu)

Una gioia immensa per un traguardo storico, che trascina di forza e con merito l’Italia nella leggenda. L’oro della staffetta 4×100 è l’ennesimo urlo di gioia lanciato al cielo di Tokyo, da una squadra che sta facendo impazzire di gioia gli sportivi in Italia. Filippo Tortu, dopo la delusione del mancato accesso alla finale poi vinta da Jacobs, si è rifatto con gli interessi con la staffetta. Con una frazione, l’ultima, di incredibile valore, l’atleta ha trascinato i compagni sul gradino più alto del podio. E poi si è lasciato andare ad una dichiarazione che dopo molti silenzi dell’atletica italiana, è la risposta chiara alle critiche ingiustificate che arrivano dall’Inghilterra.

Leggi anche: Olimpiadi Tokyo, Italia nella leggenda: è oro per la staffetta azzurra

Le agenzie hanno infatti rilanciato le parole di Tortu, che dopo l’oro ha lanciato una bordata pazzesca alla Gran Bretagna e in generale agli inglesi. “Sono nuovamente dietro di noi? Penso che gli vadano fatti i complimenti, ma mi viene da dire che non è il loro anno, e che è un it’s coming Rome che arriva nuovamente”. Poi stempera. “Mi sono allenato con loro tempo fa, e sono davvero gentili. Sono la squadra che abbiamo ammirato di più, ma oggi abbiamo vinto noi e dobbiamo goderci questo successo”.