Le regole per il Green Pass. Ecco quando serve la certificazione verde in Italia dal 6 agosto 2021.

Green Pass
Green Pass (screenshot video YouTube)

Le nuove regole del Green Pass sono ufficialmente entrate in vigore. Dal 6 agosto 2021 per andare in palestra, in piscina, ai ristoranti al chiuso c’è bisogno della certificazione verde. Come precisato anche dal decreto approvato lo scorso luglio, non ci saranno particolari controlli per prendersi un caffè al bancone. Esenzione prevista anche per i clienti di un albergo che possono andare al ristorante o al bar della struttura senza dover presentare il pass.

LEGGI ANCHE <<< ‘Green Pass’ obbligatorio, domani è il giorno: tutto ciò che serve sapere

Le regole dal 1° settembre

Un uso più ampio del Green Pass è previsto dal 1° settembre. Il Governo, nell’ultimo Consiglio dei ministri, ha deciso di sposare in parte le regole proposte dal ministro Speranza e quindi la certificazione obbligatoria è prevista anche per il personale scolastico. Da precisare che è stato inserito il Green Pass anche per gli universitari.

Per il capitolo trasporti, certificazione obbligatoria per i lunghi tragitti. Non è prevista, almeno per il momento, per i mezzi pubblici e per il traghetto da Messina a Reggio Calabria essendo un mezzo gestito dalle rispettive Regioni. L’altra importante novità riguarda i tamponi. Si è deciso di calmierare i prezzi anche per facilitare l’utilizzo del Green Pass. Fino al 30 settembre, quindi, in farmacia i test costano 8 euro dai 12 ai 18 anni e 15 euro per gli over 18. Resta, al momento, escluso il mondo del lavoro, ma la discussione sarà ripresa in futuro.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM