L’esultanza di Leonardo Bonucci diventa virale: parole pesanti del difensore dopo il successo contro l’Inghilterra. 

Bonucci Esultanza
Bonucci con Chiellini e Donnarumma (Youtube)

Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. Una coppia così decisiva da essere stata proposta in Spagna per un Pallone d’oro condiviso. Un premio alla carriera di due calciatori che hanno condiviso successi. Non ultimo quello dell’Italia di Mancini, che nonostante l’ottimo campionato di Acerbi, e l’esplosione di Bastoni, ha puntato sul duo della Juve. Lo ha fatto in barba alle polemiche dopo una stagione delicata dei bianconeri, ed ha avuto ragione.

Chiellini ha blindato la difesa con Bonucci, che anche dal dischetto, contro Spagna e Inghilterra, ha azzerato le paure, trasformando i tiri dagli undici metri. Poi è partita la festa, condita da dichiarazioni anche dirette ai rivali inglesi. Non solo gli spaghetti e “la pasta che dovranno ancora mangiare”, prima di arrivare al livello degli azzurri. Anche un’altra frase rivolta alla squadra battuta in finale. Che ha generato qualche polemiche dopo un video virale.

Leggi anche: Calciomercato Inter, non solo Hakimi: un altro pezzo da 90 via

Bonucci contro gli inglesi: il commento è piccante

bonucci
Leonardo Bonucci, pilastro dell’Italia di Mancini (Youtube)

Virale. Una sola parola per commentare l’esultanza di Leonardo Bonucci dopo il successo ad Euro 2020. Il difensore, tornando dopo gli abbracci, al fianco di Chiellini, si è lasciato andare ad un commento piccante contro gli inglesi. Il tutto ripreso dalle telecamere, che hanno raccolto le parole “scandalose” del difensore.

Un modo sarcastico, ma anche colorito per così dire, di sottolineare l’inferiorità della squadra di Southgate. Le sue parole hanno fatto il giro del mondo, fra commenti di apprezzamento e qualche polemica. Non serve trascriverle, è il video virale a raccontare quale sia il messaggio diretto del difensore ai rivali. Che dopo la sconfitta, incassano anche un invito tutt’altro che garbato ad ammettere il successo azzurro. Parlano le immagini.