Assurdo quello che è accaduto in Honduras: 600 persone hanno linciato e ucciso un italiano 

Polizia in Honduras (screenshot video YouTube)

Ci troviamo in Honduras dove un cittadino italiano, Giorgio Scanu di 49 anni, è stato barbaramente ucciso in un villaggio del Sud del Paese. Da chi? Da una folla letteralmente inferocita nei suoi confronti. Tanto è vero che le persone hanno dato fuoco alla sua abitazione. Motivo? Ha ucciso il suo vicino. A comunicare questa notizia è la polizia locale. Questa la loro nota: “Circa 600 persone, molte di loro armate di bastoni, machete e pietre sono entrati in casa dell’italiano con l’intenzione di ucciderlo. La polizia non è riuscita a fermarli”.

LEGGI ANCHE >>>Haiti, ucciso il presidente Moise: decretato lo stato d’assedio

Scanu viveva nel quartiere Los Mangos, nella piccola cittadina di Yusguarè. Nonostante la presenza delle forze dell’ordine, le persone inferocite sono riusciti a introdursi nella sua abitazione e a togliergli la vita. Non solo: hanno bruciato anche la sua auto. Sono partite immediatamente le indagini: ora è caccia alle persone che hanno ucciso.

IL VIDEO DELL’UCCISIONE DELL’ITALIANO IN HONDURAS >>> clicca qui

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM