Una storia incredibile ma vera: arrestato per eccesso di relazioni. Ecco dove è accaduto e cosa ha combinato un 39enne.

arrestato troppe relazioni
Arrestato per eccesso di relazioni, la storia ha dell’incredibile.

É una vicenda che ha fatto il giro del mondo, ed ha destato incredulità. Sia per quanto ha combinato un 39enne, che per le misure adottate nei suoi confronti. La faccia dell’uomo è infatti comparsa sui tabloid per un vizietto un po’ particolare. Forse troppo, e sicuramente o forse meglio fortunatamente unico. Un uomo giapponese è infatti stato fermato con l’accusa di aver frequentato contemporaneamente 35 donne.

Fino a qui sarebbe solo strano, ma Takashi, l’uomo incriminato, prometteva a tutte eterno amore, e garantiva alle sue “fidanzate”, una vita serena e un rapporto solido. Il rivenditore di cosmetici è stato però incastrato da alcune delle donne con cui intratteneva i finti rapporti sentimentali. Ed è stato arrestato. Il motivo? Takashi non era solo abile nel gestire le 35 donne, ma riusciva ad ottenere da loro qualcosa. 

Leggi anche: Wimbledon, super Berrettini: battuto Auger Aliassime e vola in semifinale

Arrestato per aver intrattenuto relazioni con 35 donne: i motivi e l’assurdo “incasso”

prigione
Prigione per l’uomo arrestato dopo le 35 relazioni (foto Youtube)

In Giappone la storia ha creato stupore. Il 39enne, definito un uomo di bell’aspetto, era infatti un abile ammaliatore. Era riuscito nel compito di convincere le donne con cui intratteneva rapporti che i legami sarebbero durati per sempre. E intanto da loro incassava regali, e traeva beneficio da ogni singola relazione. Rendendosi conto dell’inganno, le ragazze hanno sporto denuncia. Ad incastrare l’uomo sarebbe stato il suo compleanno. Ad ogni donna, Takashi avrebbe infatti comunicato una data diversa.

Svelato l’inganno, sono piovute denunce su denunce per l’uomo, che è stato immediatamente fermato e riconosciuto. Dopo una breve indagine sono scattate le manette e l’arresto. Il motivo? Una vera e propria truffa, che ha fruttato una cifra vicina ai 1000 euro. Il “Don Giovanni del Giappone” ha quindi confessato e perso tutto. Con la speranza che si sia lasciato alle spalle anche un assurdo e inutile vizio.