Sta facendo molto discutere il caso di Malika Chalhy. La ragazza ventitreenne, cacciata di casa dalla sua famiglia perché lesbica, ha speso i soldi che le sono stati donati in altri modi. Non solo il ‘Mercedes’, la giovane ha fatto un altro grande acquisto…

Malika Chalhy (screenshot video YouTube)

E’ bufera attorno a Malika Chalhy. La ragazza di 23 anni, originaria di Castelfiorentino, qualche mese fa fu cacciata dalla sua famiglia perché non accettavano il fatto che fosse lesbica. A questa triste notizia il Paese si è subito mosso per dare una mano alla giovane e non farla sentire sola. Aveva perso anche il suo lavoro e non aveva più un posto dove andare a dormire. In pochissimi giorni sono stati raccolti quasi 150mila euro. Negli ultimi giorni si è ritornata a parlare di lei, non per il fatto che i suoi familiari avessero cambiato idea: ma per come ha speso i suoi soldi.

LEGGI ANCHE >>> Malika, cacciata di casa perché lesbica: usa i soldi delle donazioni per comprarsi una Mercedes

Come? E’ notizia di pochi giorni fa che Malika ha acquistato una Mercedes perché “voleva togliersi uno sfizio“. Tantissimi i messaggi di lamentele nei confronti della ragazza, poiché molti italiani si sono sentiti “traditi” da ciò, visto che aveva dichiarato di volerli spendere in parte in beneficenza. Non è finita qui, non c’è stata solamente l’acquisto della auto di lusso. Cos’altro? Un bulldog francese di 2500 euro. Una grossa somma, specie se quel denaro le serviva per sistemarsi.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Malika Chalhy, è polemica! Le parole del venditore

A parlare è colui che le ha venduto il cane che ha rilasciato un’intervista a ‘Tpi.it‘: “Ha preso il cane più caro. In un primo momento non l’avevo riconosciuta, poi ho capito. Non sono cani che tutti si possono permettere, qui vendiamo solamente i migliori. Quando l’animale è stato male non voleva farmi mettere in contatto con il suo veterinario. Voleva una strana riservatezza, come se io non l’avessi mai vista né conosciuta“.

Malika Chalhy (screenshot video YouTube)

Anche Malika ha voluto rilasciare dichiarazioni. Invece di fare un passo indietro e ammettere i propri sbagli ha rincarato la dose dicendo: “L’ho preso perché mi piaceva la razza, non devo giustificarmi con nessuno per come spendo i miei soldi“. Avendo capito l’errore si è corretta dicendo: “Il cane è un bene di prima necessità, così come lo è la Mercedes“. Che brutta figura, Malika…