Saman Abbas, si continua a scavare vicino ad una sera: utilizzati anche cani svizzeri per la ricerca del corpo

Saman Abbas (screenshot video YouTube)

Sono quasi sessanta giorni che non si hanno più notizie di Saman Abbas, la ragazza di soli 18 anni e di origine pakistane residente a Novellare (in provincia di Reggio Emilia). La sua famiglia l’avrebbe condannata a morte. Motivo? Si era rifiutata ad un matrimonio combinato. Secondo quanto riportato dal fratello (che ha parlato con gli agenti), ad uccidere la sorella sarebbe stato lo zio. Il suo cadavere, però, non è stato ancora trovato. Dopo settimane in cui si cerca il suo corpo pare che ci siano delle tracce importanti.

LEGGI ANCHE >>> Otto e mezzo, scintille Gruber-Santanchè: “In 3 contro 1 sono abituata”

Sono stati fatti arrivare ben sette cani svizzeri (direttamente dalla Human Remains Detection, una società che si occupa per la formazioni di cani per la ricerca di sostanze) che, insieme ai carabinieri di Reggio Emilia, hanno trovato delle importanti tracce vicino all’azienda agricola ‘Le Valli‘. I militari hanno iniziato le operazioni di scavo. La procura ha indagato per omicidio cinque suoi familiari: i suoi due genitori, uno zio e due cugini.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Saman Abbas, si continuano le ricerche

L’elettromagnetometro (strumento che è in grado di misurare in modo veloce la conducibilità dei terreni) ha dato importanti risconti e nella giornata di oggi si procederà a controllare. E’ stato fatto uno scavo su un’area specifica, vicino la serra 4b, ma i risultati hanno dato esito negativo.

Saman Abbas (screenshot video YouTube)

Gli organi svizzeri lavoreranno su tutta l’area almeno fino alla giornata di domenica, scavando anche in altre serre, vicino a quelle del casolare popolare. A portare avanti questo lavoro è Paolo Riva, responsabile dell’associazione.