Whirlpool Napoli Est, l’azienda conferma: dal primo luglio il via alle procedure di licenziamento

Whirlpool (screenshot video YouTube)

Dal prossimo 1 luglio l’azienda Whirlpool avvierà i licenziamenti collettivi. La notizia arriva direttamente dalle fonti locali, ma precisano: “La procedura di licenziamento non vuol dire che i lavoratori saranno mandati via, la procedura scadrà tra più di due mesi in attesa che che venga trovato un accordo tra le due parti“.

LEGGI ANCHE >>> Brescia, uccise i due gatti della sorella: arriva la condanna

Non solo: fino alla metà di settembre del 2021 i dipendenti saranno coperti da Whirlpool, senza “accesso ad alcun ammortizzatore sociale“. La stessa azienda avrebbe annunciato anche : “L’Italia rimane strategica per Whirlpool, non ci sono abusi di domande che possono essere spostati in altri Paesi e stabilimenti da quello di Napoli“.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Whirlpool, le parole della Tibaldi

Ha voluto dire la sua anche la segretaria nazionale della Fiom (Federazione Impiegati Operai Metallurgici), Barbara Tibaldi: “Siamo sempre aperti ad un confronto e a confrontarci con le nostre idee, ma non intendiamo continuare il dialogo con una pistola puntata alla tempia.

Whirlpool (screenshot video YouTube)

Se l’azienda ha intenzioni serie di continuare questo confronto, deve ritirare assolutamente la procedura di licenziamento. Il Governo deve intervenire nel bloccare comportamenti irrispettosi e scorretti“. Secondo la stessa Tibaldi serve programmare un buon piano di lavoro, con grande impegno, e di non chiuderlo in maniera deciso come sta facendo appunto l’azienda.