Il Manchester United sarebbe in vendita: stando a quanto riportato dal Financial Times, un’ex bandiera del club è tra i possibili acquirenti.

La famiglia Glazer, proprietaria dei Red Devils, è alla ricerca di un nuovo acquirente per il club di Manchester. La famiglia avrebbe deciso di avviare “un processo per esplorare alternative strategiche” per il club. I proprietari dello United sono quindi alla ricerca di un compratore, o quanto meno di un socio. Il Manchester potrebbe diventare, così, la seconda società di Premier League a essere messa sul mercato, dopo il Liverpool, e a breve distanza dal cambio di proprietà avvenuto nel Chelsea.

Old Trafford
Vista esterna dell’Old Trafford, stadio del Manchester United (Ansa foto)

Ex bandiera dello United interessato all’acquisto

Stanno iniziando già a circolare le prime indiscrezioni sui potenziali acquirenti: l’esborso economico sarebbe davvero molto rilevante. Si parla di una cifra di partenza pari a 7 miliardi di euro circa. Secondo quanto riporta dal Financial Times, tra i nomi dei potenziali compratori interessati a entrare in società ci sarebbe un’ex leggenda dei Red Devils, che guiderebbe un gruppo di investitori proprietario dell’Inter Miami, franchigia appartenente alla MLS. Si tratta di David Beckham.

Beckham sullo United

Prima di passare al Real Madrid, lasciando il testimone a Cristiano Ronaldo nel 2003, David Beckham giocò con i Red Devils per otto stagioni, dal 1995 al 2003. Ora, l’ex Blancos, rischia di diventare uno dei soci dello United. Ovviamente la bandiera del Manchester e della nazionale anglosassone non avrebbe la possibilità di investire una tale somma da solo: avrebbe, tuttavia la necessità dell’affiancamento di un fondo americano o medio orientale.

In passato Beckham è stato contattato da diversi investitori che volevano provare a rilevare lo United chiedendogli una mano, ma poi non ci sono mai stati sviluppi determinanti. Ora, invece, con i Glazer disposti a vendere ci sarebbe più margine. Ovviamente bisogna considerare la volontà dell’ex numero 7 del Manchester di partecipare economicamente (o anche solo di prestare la sua immagine) a una potenziale operazione di acquisto del suo ex club.

Beckham: “Nessun club come il Manchester”

In una recente intervista – e in tempi poco sospetti – a Sky Sports, David Beckham aveva dichiarato: “Il Manchester United ha vissuto molti cambiamenti e forse ne vivrà degli altri. Nessun altro club, però, ha la sua storia e la dimostrazione è quello che vedi fuori dall’Old Trafford. Le cose cambieranno, ne sono certo“. Semplice concetto o vero e proprio spoiler?

Una cosa è certa, presentarsi con David Beckham in persona come parte di un fondo, o come uomo di punta della nuova società, sarebbe un grande biglietto da visita sia a livello globale sia per i tifosi dello United da tutto il mondo.

David Beckham
David Beckham (Ansa foto)