Lutto nel mondo della pallavolo giovanile.

A soli 18 anni Davide Bristot, giovane promessa della pallavolo e figlio d’arte (il padre era Paolo Bristot, palleggiatore classe ’69 di Belluno – una lunga carriera nella squadra della città).

E’ stato trovato stamane senza vita nel suo letto dalla madre, insospettita dal fatto che i l figlio non si fosse alzato.

Viveva a Sedico, in provincia della città veneta, e adesso le forze dell’ordine stanno indagando sulle cause della morte di un ragazzo così giovane: secondo i quotidiani locali, la sera prima il ragazzo si era recato all’ospedale di Belluno per un forte dolore alla testa ma era stato poi rimandato a casa dopo la somministrazione di una flebo di fisiologica.

Davide lascia i genitori ed un fratello, Alessandro, nazionale Under 17 di pallavolo (in questi giorni impegnato negli Europei di categoria – ieri i giovani pallavolisti hanno giocato con il lutto al braccio).

Questo il messaggio di cordoglio della Federvolley: “Il Presidente della Federazione Italiana Pallavolo Giuseppe Manfredi, l’intero Consiglio Federale e tutta la pallavolo italiana si stringono attorno alla famiglia Bristot e ad Alessandro per la prematura scomparsa di suo fratello Davide. Alessandro Bristot, impegnato in questi giorni con la nazionale U17 agli Europei di categoria in Albania, ha fatto ritorno in Italia in queste ore”.