Ddl Zan, attacco social tra Chiara Ferragni e Matteo Renzi: i due non se le sono mandati a dire

Chiara Ferragni (screenshot ‘stories’ Instagram)

Ddl Zan, che scontro sui social tra Chiara Ferragni e Matteo Renzi. L’influencer italiana non le ha mandate a dire al leader di ‘Italia Viva‘. Lo ha fatto con uno scatto nel suo profilo ufficiale Instagram (nelle sue ‘stories‘) con scritto: “Che schifo che fate politici“. La replica dell’ex Pd non si è fatta attendere.

La moglie di Fedez ha poi continuato scrivendo: “L’Italia è il Paese più transfobico d’Europa. La triste verità è che nonostante ci sia una legge che tuteli donne, disabili e altre persone, in Italia non potrà mai essere approvata perché la nostra classe politica preferisce guardare il proprio interesse personale“.

LEGGI ANCHE >>> Ddl Zan, inizia la partita al Senato: Iv e Lega contro Pd e M5S

La risposta dell’ex Premier è arrivata dopo un’ora, anche lui sui profili Facebook, Instagram e Twitter: “Chiara Ferragni entra nel dibattito legge Zan dicendo ai suoi 24 milioni di follower “Che schifo che fate politici” con la mia faccia. L’ho sempre difesa quando venne criticata dai post agli Uffizi e da chi minimizzala il lavoro dell’influencer. Lo faccio anche oggi.

Fa bene a dire quello che pensa, ma da lei mi aspettavo un altro tipo di frase e non una banale e qualunquista. E’ il mediocre ritornello di chi vive di pregiudizi. Da una persona che stimo mi aspetto qualcosa di più. Cosa mi fa schifo? Chi non studia e non ascolta le ragioni degli altri e chi pretende di avere sempre ragione“.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Ddl Zan, scontro tra Ferragni e Renzi

Non è mancata la frecciatina per quanto riguarda la legge delle unioni civili (“che dura più di una storia Instagram“), dove ha preso insulti. La politica, secondo lo stesso Renzi, è serietà e non un “like” da mettere per far contenti gli amici. Ha ricordato anche di Giuseppe Conte: “Mica abbiamo dato retta ai social quando ci dicevano che non si doveva cambiare. Abbiamo ragionato con la nostra testa. Ora con Draghi le cose vanno meglio. Gli influencer ci attaccavano, ma alla fine abbiamo vinto“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Renzi (@matteorenzi)

Renzi aspetta la dottoressa Ferragni per un confronto ed un colloquio: “Sempre se ha coraggio“. L’ha invitata a confrontarsi sugli articoli 1,4,7 della legge Zan, su come funziona il voto segreto al Senato. Infine la stoccata finale: “Cara Ferragni, la politica si misura sulla capacità di cambiare le cose, non di prendere “like”.