Ci troviamo a Mestre dove un ragazzino di soli quindici anni è stato portato in ospedale dopo essere stato colpito con il manico di una scopa raccoglipolvere. Motivo del suo gesto? Stava guardando un film vietato ai minori della sua età. No, non è uno scherzo: è successo realmente

Carabinieri automobile
Foto di djedj da Pixabay

E’ la notte di mercoledì 30 giugno quando il padre entra nella stanza del figlio dove sente rumori abbastanza “strani”. Dopo aver scoperto che il quindicenne stava guardando il film hard è successo il finimondo. Il padre non la prende bene tanto da ferirlo gravemente al braccio con il manico della scopa. Peccato che l’attrezzo si spezza e diventa una lama che gli ha squarciato il polso. Il ragazzino, per difendersi, si è protetto con il braccio che ha avuto la peggio. Non è la prima volta che è accaduto questo tipo di episodio a casa loro.

LEGGI ANCHE >>> Roma, rapina in una agenzia immobiliare: c’è un ferito. Ladro in fuga

Grave lacerazione all’arto, tanto è vero che è stato subito ricoverato in ospedale. La madre, impaurita, ha immediatamente chiamato il 118 che subito si è presentata sul luogo dell’accaduto. Nel frattempo erano arrivati anche i Carabinieri di Mira. Il giovane ha perso molto sangue. Le forze dell’ordine, dopo aver capito cosa era successo, hanno denunciato l’uomo per lesioni aggravate. Il quarantaduenne che ha giustificato l’accaduto: “E’ stato un incidente“.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM