Cessione Inter al fondo saudita PIF, grandi novità in arrivo: la trattativa va avanti anche se ci sono ancora molti punti da chiarire su questa vicenda…

Mohammad bin Salman Al Saud interessato all'acquisto dell'Inter
Mohammed bin Salman Al Saud (screenshot video YouTube)

Con i campionati europei fermi per dare spazio alle nazionali, le squadre di club fanno un primo resoconto della stagione. In Serie A, in testa alla classifica, ci sono Milan ed Napoli. I campioni d’Italia dell’Inter si trovano al terzo posto a sette punti di lunghezza. Non pochi ma nemmeno tanti. I nerazzurri, però, oltre al campo stanno affrontando anche un’altra grande partita. Quella dirigenziale.

In che senso? Nelle ultime settimane si sta parlando di una possibile cessione della società di Steven Zhang nei confronti del Public Investment Fund (PIF). A capo c’è Mohammed bin Salman Al Saud, un sovrano saudita molto interessato ad investire in Italia e acquistare il titolo della ‘Beneamata’.

LEGGI ANCHE >>>Cessione Inter, arriva la svolta: trovato l’accordo

Le novità, però, non finiscono qui. Pare che le due parti abbiano firmato un accordo, un MOU. Direte voi: di cosa si tratta? Ora ve lo spieghiamo. Non è altro che un ‘Memorandum d’Intesa’ in inglese ‘Memorandum Of Understanding‘. Un certificato giuridico che comunica un accordo bilaterale che c’è stato tra le due parti, in questo caso PIF e la stessa Inter. In poche parole è un precontratto, dove si parla appunto di obiettivi futuri.

Cessione Inter, nulla ancora deciso!

Attenzione però, l’affare non è assolutamente concluso. Niente di tutto questo. Però che siano stati compiuti dei grandi passi in avanti per la cessione del club, quello è indiscutibile. Sia chiaro, non è sarà per nulla facile accontentare le richieste di Zhang (si parla di 1 miliardo di euro) che è comunque pronto ad avviare una trattativa.

LEGGI ANCHE >>> Inter, la fidanzata di Lautaro Martinez non ci sta: che polemica!

Non è da escludere che nelle prossime settimane possano esserci delle novità in arrivo da Viale della Liberazione. Come non lo è il fatto che la trattativa possa concludersi anche alla fine di quest’anno, staremo a vedere. Dopo più di tre anni (precisamente dal 26 ottobre del 2018) il regno di Suning potrebbe terminare. Poco prima dell’arrivo degli imprenditori cinesi, i nerazzurri erano nelle mani dell’indonesiano Erick Thoir.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM