Due italiani agli ottavi di finale agli US Open. Berrettini e Sinner continuano il loro cammino allo Slam americano.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini (screenshot video YouTube)

Due italiani agli ottavi di finale agli US Open. Il primo a raggiungere questo traguardo è Matteo Berrettini. Il romano, soffrendo, ha superato in cinque set il bielorusso Ivashka ed ora affronterà il tedesco Otte (che ha eliminato il nostro Andreas Seppi). Una partita in salita per il numero otto al mondo con il primo set perso al tie-break. Con il passare degli scambi, però, Matteo ritrova in parte il suo tennis e ribalta la situazione nel secondo e nel terzo (6-2 6-4) per poi avere un piccolo calo nel quarto (6-2). Nel quinto set, però, un break al secondo game gli ha permesso di andare a conquistare la vittoria e gli ottavi di finale con il parziale di 6-2. Ora servirà sicuramente un tennis diverso per superare Otte e soprattutto per impensierire, in caso di pass agli ottavi di finale, Djokovic.

LEGGI ANCHE <<< Tennis, grande sorpresa agli US Open: un big fuori al terzo turno

Sinner si ritrova e batte Monfils

Un Sinner in formato inizio anno riesce ad approdare agli ottavi di finale degli US Open battendo Monfils. Una partita che sembrava in discesa per Jannik con un 7-6 e 6-2 nei primi due set che sembravano aver messo in cassaforte il passaggio del turno. Ma il francese anche in questa partita ha confermato la sua capacità di rialzarsi sempre e con un doppio 6-4 è riuscito a riportare la partita al quinto set. In particolare al quattro è riuscito a rimontare dallo 0-4. Uno sforzo, però, pagato nel quinto set dove Jannik, grazie anche ad uno dei colpi più belli dell’intero Slam, ha subito ottenuto il break per poi chiudere definitivamente sul 6-4.

Ora la sfida contro Zverev. Un ottavo di finale molto complicato per Jannik, ma il tennista italiano in passato ha dimostrato di poter lottare anche con i primi del ranking ATP. Il tedesco sembra aver già fatto quel salto di qualità, ma qui può succedere di tutto e per questo motivo ci attendiamo una sfida destinata ad essere decisa dai singoli dettagli.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM