Italbasket fa l’impresa: si vola alle Olimpiadi di Tokyo dopo 17 anni dall’ultima volta. Battuta la Serbia per 102-95

Italbasket (screenshot video YouTube)

Una vera e propria impresa quella che hanno compiuto i ragazzi dell’Italbasket di Meo Sacchetti. Hanno staccato il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020 e voleranno in Giappone dopo una assenza di 17 anni dall’ultima partecipazione olimpica. L’ultima volta ad Atene nel 2004 dove gli Azzurri conquistarono la medaglia d’argento, perdendo in finale contro l’Argentina. Tutto merito della vittoria contro la Serbia, a Belgrado, per 102-95.

LEGGI ANCHE >>> “Discriminazione nei confronti delle donne”: la Meloni contro la prima atleta transgender alle Olimpiadi

Non hanno sbagliato praticamente quasi nulla nella tana dei nostri avversari. Molti i punti da tre: ottimo l’atteggiamento della nostra difesa che non ha avuto paura dei serbi. Questi ultimi, infatti, sono sembrati abbastanza nervosi e imprecisi.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Italbasket fa l’impresa: riassunto della gara e VIDEO dei festeggiamenti

La gara: il primo quarto è terminato 28-22, il secondo 57-45, sul terzo invece chiudono avanti di 17 punti (80-63). Nell’ultimo quarto i tifosi serbi si fanno sentire, eccome se lo fanno: vogliono la rimonta e caricano i loro beniamini. Diventa una gara fisica, nervosa e i padroni di casa cercano di condizionare i direttori di gara. Dall’altra parte, però, c’è un’Italia che non si fa intimidire e attacca senza paura.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Italbasket (@italbasket)

Dopo qualche attimo di sofferenza arriva la meritata vittoria. Mattatori dell’incontro sicuramente Nico Mannion (playmaker dei Golden State Warriors in Nba), Simone Fonticchio (Alba Berlino, in Germania) e Achille Polonara (appena acquistato dai turchi del Fenerbahce): tutti e tre hanno segnato più di 20 punti. Anche gli altri non sono stati di certo da meno, partendo da Tonut a Melli.

Tantissimi i video dei festeggiamenti che i giocatori hanno postato sui loro profili social. La gara d’esordio è in programma il 25 luglio contro la Germania. Gli Azzurri ce l’hanno fatta nonostante le pesanti assenze di campioni come Gallinari, Datome e Belinelli.